Candidatura spontanea!

Obbligo di annunciare i posti di lavoro vacanti: intervista a Samuel Amsler


edito il 09.12.2019 in den Kategorien ilteam, Fatti giuridici, Novità nelle settori, In genere allo sommario

Dal 1° luglio 2018 le aziende hanno l’obbligo di annunciare i posti di lavoro vacanti nei settori con un tasso di disoccupazione elevato. A partire dal 1° gennaio 2020, l'obbligo di annuncio dei posti vacanti sarà introdotto con le condizioni quadro definitive. Abbiamo chiesto a Samuel Amsler, il nostro responsabile per le assunzioni e la formazione, cosa significhi per ilteam sa e i suoi clienti.

Cosa cambierà dal 01/01/2020?

A partire dal 2020, l'obbligo di annuncio dei posti vacanti sarà introdotto con le condizioni quadro e le regolamentazioni definitive. Vale a dire: il valore soglia verrà abbassato dall' 8% al 5% e l'elenco delle professioni è stato rivisto.

I generi di professione che a partire da ora sono assoggettati all'obbligo di annuncio sono ad esempio gli operai nel settore dell'edilizia, i pittori, i conduttori di macchinari per la perforazione e il sollevamento. Professioni come ad esempio i dipendenti d'impresa, i gessatori, i ponteggiatori e gli operai nel settore dell'edilizia erano assoggettati all'obbligo di annuncio già durante la prima implementazione.

In che modo ilteam sa è soggetto all'obbligo di annunciare i posti di lavoro vacanti?

L'obbligo di annunciare i posti di lavoro vacanti ci interessa da vicino. Molti generi di professione, per i quali di solito sono necessari molti lavoratori temporanei a causa di picchi stagionali o livelli di attività variabili, rientrano tra le professioni assoggettate all'obbligo di annuncio. Il settore delle costruzioni o le società di logistica sono esempi tipici. Come fornitori di personale dipendiamo dalla capacità di reagire rapidamente ai desideri dei nostri clienti e questo è valido per tutti i settori e generi di professione. Ad esempio, se un'impresa edile ha bisogno di un carpentiere cassaformista per il potenziamento, quell'azienda, di solito, ha urgente bisogno della suddetta persona e non dopo il periodo di elaborazione e blocco di 7 giorni circa.

Ovviamente, siamo ancora in grado di essere molto veloci e soddisfare i desideri dei nostri clienti. Tuttavia, a causa dell'obbligo di annunciare i posti lavoro vacanti, il processo è diventato più complicato per noi e per gli uffici regionali di collocamento URC.

Quali sfide si prospettano?

Da un lato, dobbiamo pianificare in anticipo con i nostri clienti. Nel fare ciò, ci assicuriamo che tutte le normative legali siano rispettate e che i clienti possano comunque beneficiare del nostro eccezionale servizio di sempre. Fondamentalmente, i nostri clienti non dovrebbero notare le nuove normative poiché ci occupiamo noi di tutte le procedure amministrative.

In quanto fornitori di personale, la più nostra grande sfida è rendere questo processo il più snello possibile ed istituire un sistema di controllo in modo da poter implementare correttamente questi requisiti e attestarli in modo verificabile.

Come risolve ilteam sa questa sfida?

Grazie alla nostra interfaccia con la SECO, abbiamo l'opportunità di riportare tutte le informazioni richieste per l'annuncio dei posti di lavoro vacanti direttamente nel nostro sistema e, quindi, garantire sempre una visione completa. Inoltre, abbiamo creato dei pool di dipendenti nei settori interessati al fine di poter reagire rapidamente ai desideri e alle esigenze dei nostri clienti in qualsiasi momento.

Di conseguenza, abbiamo adattato il nostro processo di assunzione e formato i nostri consulenti in questo settore. Nell'ultimo anno e mezzo circa abbiamo avuto conferma del buon funzionamento del processo e feedback positivi.

Naturalmente, siamo in stretto contatto con i responsabili della SECO e degli URC al fine di poter implementare rapidamente le regolazioni.

In che modo ilteam sa supporta i clienti con domande sull'obbligo di annuncio?

Per noi, l'obbligo di annuncio dei posti di lavoro vacanti fa ora parte della nostra normale giornata lavorativa e possiamo vantare consulenti ben informati. Pertanto, siamo felici di assistere i nostri clienti in caso di domande, verificare se una posizione è soggetta a obbligo di annuncio e quindi prenderci carico della gestione amministrativa. Con noi, i clienti possono essere certi che tutte le normative legali siano rispettate. La ciliegina sulla torta è data dal fatto che offriamo questo servizio come parte integrante delle nostre attività quotidiane, perciò i nostri clienti non dovranno affrontare alcuna spesa aggiuntiva. Ci telefoni, saremo lieti di offrirle i nostri consigli.

Le nostre filiali