Candidatura spontanea!

La pausa pranzo


edito il 16.06.2020 in den Kategorien ilteam, Fatti giuridici, In genere allo sommario

Le opzioni per trascorrere la pausa pranzo sono numerose: mangiare fuori, portarsi il cibo da casa, concedersi una pausa pranzo breve o lunga, fare sport o magari rilassarsi un po' su una comoda poltrona. Tuttavia, nella vita di tutti i giorni noterete che tutte queste opzioni cambiano a seconda dell'attività professionale svolta o del posto di lavoro. Da non dimenticare le disposizioni legislative sull'orario di lavoro e le pause, che ovviamente devono essere rispettate.

Quali sono le disposizioni legislative sull'orario di lavoro e le pause?

Ogni lavoratore dovrebbe sapere che la legge sul lavoro (art. 15) include un regolamento sulle pause giornaliere. Prevede che si interrompa il lavoro quotidiano con pause dopo un determinato numero di ore. La legge federale sul lavoro stabilisce le seguenti tre regole:

In linea di principio le pause non contano come ore lavorative e quindi non devono essere remunerate. Tuttavia, il datore di lavoro può decidere liberamente se contare le pause come ore di lavoro retribuite. Il datore di lavoro è anche autorizzato a determinare la durata e il momento della pausa.

L'importante è non saltare la pausa per smettere di lavorare prima e quindi uscire in anticipo. Questo è proibito dalla legge e può portare a incidenti o errori sul posto di lavoro. Tuttavia, se il dipendente non può lasciare la postazione a causa dei processi lavorativi, il datore di lavoro è tenuto a retribuire la pausa.

Nota per i fumatori: non esistono disposizioni legali in merito alla pausa sigaretta. Il datore di lavoro è responsabile della regolamentazione di tali interruzioni.

Quali sono le opzioni per trascorrere la pausa pranzo?

Spesso le opzioni sono molto varie: si può andare a mangiare fuori, portarsi il cibo da casa, prendere parte ad attività sportive, come ad esempio lezioni di yoga, oppure usare la pausa pranzo per rilassarsi e sgranchire le gambe.

La pausa pranzo di 30 minuti è importante anche per la salute, pertanto dovreste assicurarvi di usarla ogni giorno per distrarvi brevemente dal lavoro e rilassarvi. Ciò vi aiuterà anche a riprendere in modo più efficiente ed energico.

In linea di massima si raccomanda di non mangiare alla postazione di lavoro, bensì di recarsi in una sala comune, in mensa, al parco o al ristorante. Mangiando alla propria postazione, si aumenta il rischio di essere interrotti da altri dipendenti o superiori. Inoltre, durante la pausa pranzo non dovrebbe mancare la componente sociale. L'ideale sarebbe conversare con i colleghi, favorendo così lo spirito di squadra. Anche una breve passeggiata può aiutarvi a tornare al lavoro con più energia. Inoltre, passeggiare dopo pranzo favorisce la digestione e quindi aiuta a superare più rapidamente la sonnolenza post-prandiale.

In conclusione, indipendentemente dal luogo o dal tipo di lavoro, è importante sfruttare la pausa pranzo per svolgere attività che non si limitino semplicemente a mangiare. Certo, l'alimentazione ha un ruolo fondamentale per la salute, ma anche i bisogni sociali e fisici devono essere soddisfatti e presi in considerazione.

Come trascorrono la pausa pranzo i diversi gruppi professionali?

Il personale d’ufficio ha spesso molte opzioni tra cui scegliere: può pranzare in mensa, riscaldare il cibo portato da casa o pranzare fuori. Molti uffici ordinano anche dal servizio di consegna e il pranzo viene poi consumato insieme nella sala comune o nel parco adiacente. Gli operai che lavorano in cantiere in molti casi non hanno una mensa. Gli uffici sono spesso costituiti da container e le possibilità di permanenza sono limitate. Tuttavia, è importante che anche gli operai consumino pasti adeguati e salutari e non solo un panino veloce.

Anche presso ilteam facciamo attenzione all'equilibrio durante la pausa pranzo. Comunichiamo tra di noi e spesso trascorriamo la nostra pausa pranzo di un'ora in team: ad esempio, mangiamo insieme, facciamo sport o giochi di società. Coloro che preferiscono sfruttare la pausa pranzo per rilassarsi hanno a disposizione anche piccoli spazi dedicati al relax nelle nostre filiali. Naturalmente, ci assicuriamo anche che i nostri dipendenti temporanei rispettino i tempi di pausa legalmente applicabili. Ci sembra chiaro: ognuno ha diritto a una pausa pranzo e tutti dovrebbero farne il miglior uso possibile per rigenerarsi.

Le nostre filiali